gli-amanti-in-blu-1914
Noi rispondiamo

RISPONDIAMO

E’ possibile rivolgersi agli specialisti di Sexability, tra cui neurologi, psicologi, sessuologi, psichiatri, urologi, ostetriche e legali, per qualsiasi tipo di problematica, curiosità o dubbio relativo all’argomento “sessualità e disabilità”.

L’amministratore incaricato della gestione del sito provvederà a selezionare le vostre “richieste” ed indirizzare alla professionalità di competenza per offrirvi una breve “consulenza on line”.

Ricordiamo che questo spazio, per quanto utile, non può sostituirsi ad un percorso psico-sessuologico, una visita medica o una vera e propria consulenza legale.

Le domande inviate resteranno visibili per un po’ di tempo.

Grazie.

SCRIVICI LE TUE DOMANDE A sexability@sexability.it

i-baci-famosi-di-bacinema
Visioni

CINEMA… ALCUNI SPUNTI

Cinema

Alcuni film si sono occupati, ora in forma esplicita, ora in forma metaforica, del rapporto tra sessualità e disabilità.

La Mediateca LEDHA è un servizio di raccolta e prestito di materiale audiovisivo e multimediale dedicato alla disabilità.

Continua la lettura

locandina corso disabili
Eventi

INCONTRI PSICOEDUCATIVI

Il Centro di Sessuologia Clinica promuove, tramite l’ascolto, la riflessione e l’informazione, un corso psicoeducativo sui temi di affettività e  sessualità rivolto a persone con disabilità psichica e/o fisica.

tumblr_m4dp3gdbab1qljigdo1_500
Letture

DISABILITÀ E SESSUALITÀ

Attualmente l’argomento relativo alla sessualità nei soggetti portatori di handicap viene affrontato con sempre maggiore frequenza, sia da parte degli operatori sia dai mezzi di comunicazione.

Le ragioni di questo mutamento e dell’interesse crescente nei confronti di tale tematica possono essere molteplici. .. sicuramente uno di questi consiste nel fatto che “L’incontro tra la psicologia e l’handicap e la moderna sessuologia è molto recente ed è legato essenzialmente a quei cambiamenti all’interno di queste discipline che hanno permesso di intravedere la possibilità di insegnare la sessualità in un’ottica non veramente assistenzialistica, ma piuttosto educativa nel senso più pregnante del termine (Veglia, 1991 cit. in Fabrizi, 1997).

Continua la lettura